Volo per Parigi
Consigli per il viaggio

Organizzare un viaggio | Volo per Parigi

Vuoi sapere come organizziamo un nostro viaggio e prendere spunto? Ecco l’articolo che fa per te in cui ti raccontiamo come organizzeremmo noi un volo per Parigi!

Nel precedente articolo ti abbiamo raccontato quali sono i nostri metodi di risparmio in viaggio, mentre in questo, prendendo come esempio la capitale francese che da molto tempo si trova nella nostra wishlist, abbiamo deciso di mostrarti come organizzeremmo noi un volo per Parigi.

Come abbiamo spiegato in questo post di Instagram, i nostri viaggi sono spesso organizzati all’ultimo minuto, ma ci sono due tipologie per le quali dedichiamo più tempo alla valutazione dei prezzi e dei tempi: i viaggi che comprendono un volo (quindi anche i weekend nelle grandi città, a meno che non troviamo la super offerta dell’ultimo minuto), oppure i viaggi lunghi.

Poiché quindi, per un nostro viaggio classico l’organizzazione non è descrivibile, abbiamo scelto di raccontarti un viaggio tipo che faremmo in una grande città in cui non siamo ancora mai stati insieme (Agnese ci è stata qualche anno fa): la Ville-Lumière, Parigi.

Cosa c’è da vedere a Parigi?

La prima cosa che facciamo quando vogliamo partire per un viaggio è capire quante cose ci interessa vedere e quindi di quanto tempo necessitiamo. Per questo motivo, quello che faremmo prima di acquistare un volo per Parigi è una lista di luoghi da visitare, sommando quelli che abbiamo già in testa a quelli che, cercando in altri blog o siti, ci risultano più interessanti per noi.

Ovviamente in una grande città servirebbero moltissimi giorni per vedere tutto, ma avendo in mente di trascorrere un weekend, più o meno lungo che sia, scremiamo le attività da fare in modo da poter vedere il giusto senza perderci niente di importante.

Le prime mete nella lista sicuramente sono i simboli della città, quelli che se non vedi non puoi dire di essere stato a Parigi: la Tour Eiffel, l’Arco di Trionfo, gli Champs-Élysées, il Louvre, Notre Dame e Montmartre. Questi luoghi sono poi seguiti da altri interessanti per noi: il Quartiere Latino, il Cimitero Père-Lachaise, il Mercato delle Pulci, passeggiare lungo la Senna, vedere (almeno da fuori) il Mouline Rouge e Versailles.

Versailles non è proprio così vicino e immediato, quindi probabilmente richiederà un giorno solo per lei, come abbiamo fatto per Schönbrunn a Vienna.

Per ogni esperienza, poi, calcoliamo le tempistiche, capiamo in che zona si trovano e le inseriamo nel nostro programma di viaggio.

Volo per Parigi
Borgo della Regina, nei Giardini di Versailles

Cosa mangiare a Parigi?

Come seconda cosa, il cibo. La Francia è famosa per la sua cucina, ma chi ci è già stato afferma che a Parigi, come in tutte le grandi città, bisogna stare attenti a dove si mangia. Tra tutti i piatti tipici, nella nostra lista di quelli da provare ce ne sono diversi: i formaggi sicuramente, le omelette, la soupe à l’oignon, la quiche, la galette bretonne e i dolci.

Ovviamente, purtroppo, non li proveremo tutti, ma avendo un’idea di quei piatti che potrebbero interessarci, quando saremo sul posto ci metteremo meno tempo a decidere.

E dove mangiare? Noi solitamente ci affidiamo a TripAdvisor e, in base a dove ci troviamo il giorno in cui decidiamo di cenare fuori, cerchiamo la soluzione che più si addice ai nostri gusti e alle nostre tasche.

Come arrivare e come muoversi?

Ultima cosa che valutiamo sono i mezzi di trasporto. Come detto anche nel precedente articolo, quando si tratta di acquistare un volo non calcoliamo solamente il prezzo del biglietto, ma lo facciamo rientrare in una valutazione più ampia che comprende sia gli spostamenti una volta sul posto, sia il servizio offerto.

Per questo motivo, come per altri viaggi che abbiamo fatto, ci affidiamo alle compagnie che offrono la scelta migliore, sia come orari, sia come aeroporto di arrivo, sia come servizio in generale. Quelle che poi, sommando tutto, risultano più economicamente convenienti anche sulla base del nostro tempo a disposizione.

Dopo tutte le valutazioni precedenti ed esserci fatti un’idea sul periodo in cui andare, quindi, ci muniamo di pazienza e monitoriamo i voli per Francia, e quindi per Parigi, offerti da Air France, in attesa di quello per noi più conveniente.

Aggiungiamo poi che il nostro volo ideale partirebbe da Venezia, ma nel monitoraggio non escludiamo ad esempio i voli Milano-Parigi, in quanto tratta molto più fornita. Metti caso che troviamo l’offerta giusta, potremmo anche aggiungere al viaggio una tappa lombarda 😉

Infine, come in quasi tutte le città ormai, anche Parigi offre ai visitatori un abbonamento ai mezzi pubblici che permette di muoversi senza troppi pensieri. Perciò, facendolo rientrare anche nella tratta aeroporto-alloggio, i costi si riducono.

Volo per Parigi

Per concludere

Eccoci alla fine di questo articolo in cui ti abbiamo illustrato come organizzeremmo noi un volo per Parigi. Sulla base delle informazioni che raccogliamo, inoltre, ci facciamo un’idea di quanto potrebbe venirci a costare il viaggio in sé e quindi di quale budget imporci.

E tu come organizzi un viaggio? Sei sulla nostra stessa linea oppure adotti metodi diversi?

 

*Articolo sponsorizzato*

Se ti è piaciuto questo tipo di articolo e lo hai trovato interessante, metti mi piace e condividilo con i tuoi amici taggandoci, in questo modo capiremo il tuo apprezzamento e continueremo a scriverne altri di simili. 

Grazie per il supporto! 🙂

Seguici sui social

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.